La psicologia nel capello

Home/Centro Capelli - Bologna/La psicologia nel capello

La psicologia nel capello

I capelli sono la cornice del nostro volto

La loro importanza è resa nota in ogni epoca: basti pensare che già nei papiri Egizi (che risalgono a 2000 anni fa) ai capelli veniva attribuito il significato di seduzione.
E così continua ad essere anche oggi, epoche lontane per tempo e ideali ma con una denominatore comune: la dedizione nei confronti della propria chioma, per la donna così come per l’uomo.

Nel tempo i capelli hanno acquisito un significato sempre più attiguo alla forza e alla bellezza.
Ecco perché tendiamo a trattarli in modo prezioso, e a curarli parsimoniosamente finché ci sono. Oggi non fa differenza l’età o il sesso, avere capelli sani e vigorosi è una priorità di tutti. Perfino nei bambini è forte questo desiderio di vedersi in ordine con la propria testa. Grandi e piccini hanno i loro prototipi e tentano di emularli, soffrendo laddove, per qualche problema inerente al cuoio capelluto, questo non è possibile. Così come, quando uomini e donne hanno bisogno di cambiare partono dai capelli. Anzi. Spesso è proprio da lì che avviene il cambiamento, ancor prima di viverlo sulla nostra stessa pelle.

Perché esprimiamo il desiderio di rinascita attraverso una nuova capigliatura?

Non bisogna dimenticare che i capelli sono una parte viva del nostro organismo.
Lo completano in ogni sua forma. E questo noi lo avvertiamo. Quando i nostri capelli non sono in ordine, ci sentiamo fuori luogo anche noi. Se i nostri capelli non sono puliti passiamo il tempo trascorso in mezzo alla gente a pensare che tutti stanno guardando i nostri capelli. E questo accade anche quando bisogna ritoccare il colore, o quando i capelli iniziano a cadere.
Sui capelli investiamo molte emozioni. Ecco perché spesso quando desideriamo – anche inconsciamente – dare un taglio alla nostra vita, i primi a rimetterci sono proprio i nostri capelli.

E subito si appare diversi.
In questo modo rendiamo visibile il nostro stato d’animo. È la via più chiara e d’impatto per chi intende dire: “Da oggi ho scelto di essere così”; “La vita mi ha reso tale”; “Ho bisogno di..”.

Sapete quale significato viene attribuito psicologicamente alle nostre acconciature?

– Il bisogno di tagliare i capelli può voler dire tagliare una relazione;
– La permanente rappresenta, invece, un periodo gioioso, ricco dal punto di vista emotivo;
– I capelli molto lunghi riconducono ad una personalità dolce, romantica e sognatrice;
Tingersi i capelli di biondo può nascondere un desiderio di seduzione;
Farsi nera o mora, infine, riconduce alla sessualità, l’istintività, e al desiderio di fisicità.

Per gli uomini non è poi così diverso.
Nell’uomo, spesso, il cambiamento dei capelli è seguito da quello della barba.
I cambiamenti radicali, soprattutto quando nulla hanno a che vedere con le tendenze, stanno a significare anche in questi casi novità.
Senza dubbio l’influenza sugli uomini è minore. Basti pensare a tutti quegli uomini che, seguendo la tendenza del momento, si sono lasciati crescere la barba.
Non nascondono tutti l’esigenza di un nuovo amore, ma di certo la necessità di mostrarsi così, come da anni (di stili e tendenze) non li avevamo più visti.